lunedì 30 aprile 2012

Scoprire di essere una sweet e avere un marito cuckold




E all’improvviso ho scoperto che le mie idee, la mia libertà, il mio modo di vivere il sesso era rinchiuso in una parola Sweet.

Chi è una sweet?
La sweet è, come me, una donna libera, libera di scegliere e di vivere il sesso in tutte le sue forme.
Una donna fortunata perché non deve nascondersi ma può liberamente dar vita a tutti i suoi sogni erotici e lui, il marito, spesso insospettabilmente cuckold, la accontenta, la segue, la scruta, vive i momenti della sua sweet assaporandone ogni momento, vivendo ogni orgasmo, ammirando ogni attimo di passione che la sua donna vive con un altro uomo e il sentirsi cornuto è la più bella sensazione che possa provare.

Io non sapevo di essere una sweet, l’ho scoperto per caso. Un pomeriggio mio marito, il mio dolce cornuto, stava pubblicando delle foto osé che avevamo scattato in un parco. I miei occhi erano intenti, però, a guardare le immagini che facevano da contorno: donne e uomini, nelle più impensabili posizioni facevano sesso, e uno in particolare mi colpì.
Era un uomo affascinate, dalla foto traspariva tutto il suo calore, quasi sentivo il suo profumo. Un uomo muscoloso ma non troppo, l’uomo della porta accanto, semplicemente erotico, tremendamente sexy.Non dissi nulla a mio marito, ma il pensiero di quella foto in cui l’uomo misterioso afferrava la sua donna per i fianchi mi tenne eccitata tutto il giorno.

La sera mi affrettai a terminare tutte le faccende di casa per tuffarmi a letto con mio marito, avevo voglia di fare sesso, da dietro, nella stessa posizione con cui quell’uomo prendeva la sua donna e mentre mio marito mi pompava io pensavo a lui, a quell’uomo misterioso. Fu una scopata grandiosa!

La sera successiva quei pensieri affollavano ancora la mia mente e più ci pensavo e più volevo rifare sesso…decisi di raccontare tutto a mio marito. Lui mi ascoltò attentamente, mi abbracciò e mi disse che presto il mio sogno sarebbe diventato realtà…che presto sarei diventata una vera sweet e lui, un felice cornuto.

Nessun commento:

Posta un commento